Dal 20 al 23 aprile a Milano si respira un’ora decisamente molto fresca, quasi polare: perché torna I Boreali, il più grande festival italiano dedicato alla cultura del Nord Europa, organizzato anche quest’anno dalla casa editrice Iperborea in collaborazione con il Teatro Parenti (sede di tutti gli eventi), il Comune di Milano e le ambasciate, gli istituti culturali e gli enti del turismo dei vari Paesi scandinavi. Per quattro giorni un ricco cartellone proporrò spettacoli, presentazioni e approfondimenti su letteratura, lingua, cinema, musica e cibo, una fotografia a 360° di tutta la cultura nordica.

Fra gli eventi da segnalare, sicuramente quello di apertura (mercoledì 20 alle 19) con uno dei più amati autori svedesi del momento, Fredrik Sjöberg, entomologo e scrittore de L’arte di collezionare mosche (Iperborea), che dialogherà con Paolo Nori. Si parlerà di cinema, invece, giovedì 21 alle 21.30 con la rassegna Paura e desiderio: l’altro cinema nordico, una selezione di documentari e film d’animazione di artiste scandinave, mentre spazio alla musica venerdì 22 dalle 21.30 con il primo I Boreali Party, che ospiterà le performance di nordic acts come Jeppe Kiellberg, President Bongo e Khan of Finland.

arcipelago-stoccolma

Alcune immagini dell’arcipelago di Stoccolma. L’ente turistico Visit Sweden ha infatti stilato, in occasione de I Boreali, uno speciale itinerario artistico-letterario fra le isole della capitale svedese

La full immersion scandinava si avrà però nella giornata di sabato 23, con tanti eventi a partire dalle 11. Oltre a lezioni di lingua e a uno speciale Spring Nordic Lunch organizzato con Björk Swedish Brasserie, ci saranno tanti incontri davvero originali: quello alle 16.30 con Minna Lindgren, autrice finlandese dallo humour inimitabile (è appena uscito per Sonzogno il secondo capitolo della sua trilogia di Helsinki, Fuga da Villa del Lieto Tramonto, su un gruppo di arzilli anziani in salsa mistery); quello alle 17.45 con Carlo Spinelli, il Doctor Gourmeta autore di Bistecche di formica (Baldini e Castoldi), che porterà in un bizzarro viaggio nell’alimentazione nordica più estrema; e infine Il Grande Freddo, lo story show con Matteo Caccia e Federico Bernocchi che porteranno sul palco “tutto quello che avreste voluto far sapere sul Nord (ma non avete mai osato raccontare)“.

Il programma completo della manifestazione è qui. Se invece siete a Roma, potete anche voi avere la vostra dose di Scandinavia con la quinta edizione del Nordic Film Fest dal 21 al 24 aprile.

Posted by Paolo Armelli