Su tutta questa storia dell’Ice Bucket Challenge io ho un punto di vista piuttosto semplice: se le associazioni che combattono la Sla, cui sono destinati i fondi raccolti attraverso questa iniziativa virale, sono contente e vedono aumentare in modo considerevole le donazioni, perché si dovrebbe essere contrari? Ciò tralasciando il meccanismo estremamente efficace che sta alla base del tutto (l’azione clamorosa, la catena di vip, il meccanismo delle nomination che fa da passaparola, la condivisione social ecc.), ma anche gli ovvi motivi di perplessità e le degenerazioni arrivistico-esibizioniste. Ma il punto rimane uno: Ice Bucket Challenge è stato (ed è) il fenomeno virale dell’estate (si parla di più di due milioni e mezzo di video) e ci ha occupato ore e ore nel visionare i video delle star (ma anche i fail delle persone comuni). Qui a mio avviso quelli più notevoli prodotti finora. Ma prima donate.

10. Anne Wintour

Cioè, se l’ha fatto lei lo dovrebbe fare chiunque (e l’ha fatto pure Victoria Beckham, per dire).

9. Matt Damon

L’attore americano l’ha fatto con l’acqua del water. E anche le critiche per lo spreco idrico sono messe al loro posto.

8. David Lynch

Quella del grande regista visionario non poteva che essere una secchiata d’acqua ghiacciata un po’ visionaria.

7. Il cast di Game of Thrones

Potevano i protagonisti della serie più vista e chiacchierata del momento tirarsi indietro? E l’han fatto in parecchi.

6. Jovanotti

Una delle star italiane che ha contribuito a importare l’IBC anche da noi. Nominando perfino Renzi (che ha accettato).

5. Patrick Stewart

La classe non è acqua, forse però è scotch. Con grande eleganza il “Professor X” ricorda che l’importante è donare.

4. Homer Simpson

Sì, l’ha fatto anche un cartone animato. A modo suo.

3. Donatella Versace

Una parola: fa-vo-lo-si-tà. (“No, ‘spetta.”)

2. Benedict Cumberbatch

Quello dell’attore britannico, protagonista della serie Sherlock nonché interprete del drago Smaug ne Lo Hobbit, è forse il video più complesso e più divertente. Di sicuro s’è messo d’impegno.

1. Anthony Cabrajal

Il migliore IBC non è famoso: è un fotografo di 26 anni a cui hanno diagnosticato la Sla. E spiega perché questa iniziativa è importante, checché ne dicano gli haters.

Bonus Track.

Il nostro amico Ben Boyer però vince su tutti.

Posted by Paolo Armelli