the styler_logo

Tendenze, fenomeni e novità da tenere sott’occhio nella moda dell’anno prossimo.

1. Lo stile: contaminazioni urbane

Già dalla fine dell’anno scorso hanno avuto parecchio seguito, sia sulle testate istituzionali sia in particolare sui social media, alcuni marchi di moda più o meno nuovi che hanno dettato tendenza soprattutto sulle strade delle grandi città, definendo uno stile urbano, contaminato, non troppo ingessato. Fra questi c’è di sicuro MSGM, il brand del giovane designer Massimo Giorgetti, fondato nel 2009 per rivolgersi al pubblico dei millenials mixando ispirazioni classiche e influenze che vanno dall’arte contemporanea fino alla musica indie: fresca di lancio è la collezione Toilet Paper, in collaborazione col magazine visuale di Maurizio Cattelan. Lancerà nel 2014 la sua linea maschile anche N21, il marchio di Alessandro Dell’Acqua (da poco anche nuovo direttore creativo di Rochas) che fonde attenzione sartoriale ed elementi di street style; la collezione sarà presentata come Special Project della Fondazione Pitti Discovery nelle prime settimane di gennaio proprio nell’ambito della manifestazione fiorentina. Continua poi il percorso nel svecchiare la propria identità e nel trovare nuova linfa anche Diesel, che con l’operazione Reboot guidata dal neodirettore creativo Nicola Formichetti fruga negli archivi storici per dar vita a innovativi richiami al rock e al punk con un tocco di trasgressione Japan-Style; sempre a Pitti Uomo sarà ospite speciale la linea di più alta fascia Diesel Black Gold, affidata da quest’anno a Andreas Melbostad, già responsabile della collezione donna della stessa label.

20131230-160658.jpg

2. Il trend: l’online shopping

L’e-commerce non è certo una novità, ma il 2013 è stato un anno di grande successo per tutti i siti che si occupano di vendita online di abbigliamento e accessori, successo destinato a crescere e confermarsi nel 2014: basti pensare che più di 7 milioni di italiani hanno comprato i regali per questo Natale online, mentre nei primi 8 mesi del 2013 gli acquisti websono aumentati del 25,5% rispetto all’anno precedente (dati Netcomm). Colossi come Privalia e Zalando si confermano leader nello shopping digitale, mentre cresce sempre più una realtà come Yoox, l’e-store specializzato nei grandi brand di moda e design. Specialmente dedicato al fashion maschile è Mr Porter, realtà americana fondata nel 2010 e ormai leader in tutto il mondo.

20131230-160801.jpg

3. Il paese: la Corea del Sud

Si chiama Fashion Technology Accelerator la nuova realtà nata nella Silicon Valley nel 2010, arrivata quest’anno a Seoul ed a pochi mesi anche a Milano. Il suo nome è piuttosto chiaro: FT si occupa di selezionare giovani aziende che operano nell’innovazione tecnologica in ambito moda e di accelerarne il business fino a farle diventare realtà consolidate e appetibili sul mercato. È in particolare la Corea del Sud la nuova frontiera del trend setting in quanto fornisce un terreno molto fertile per fashion brand ipertecnologici, grazie a infrastrutture estremamente avanzate e un mercato (sia interno che asiatico) molto ricettivo. Si va dalle nuove declinazioni dell’online shopping all’innovativa stampa 3D di gioiellino fino ad app che interagiscono con l’acquirente sia sul web che in store: tutte innovazioni proiettate alla conquista non solo dell’area asiatica ma destinate a dettare tendenza anche in tutto il mondo. In attesa di accelerare anche start up tutte italiane (le prime della sezione del nostro Paese sono Leo Nardi e La Passione-Cycling Couture).

20131230-160836.jpg

4. Il colore: Radiant Orchid

Originale, brillante, magnetico: sarà il Radiant Orchid, un “viola accattivante, magico ed enigmatico”, il colore definito dal Pantone Institut come la tinta del prossimo anno. Già protagonista delle collezioni primavera estate per il 2014, questo mix fra rosa, viola e fucsia rappresenta un invito alla crescita dell’immaginazione, della creatività e dell’innovazione; adatto per l’abbigliamento sia femminile sia maschile, ma anche per l’arredo d’interni e per il make up, il color orchidea si abbina bene alle sue numerose sfumature (rosa, viola, lavanda e porpora) come pure a toni aranciati o verdi, soprattutto turchese e foglia di tè.

20131230-160909.jpg

Posted by Paolo Armelli