Scusate l’assenza di questi giorni ma sono volato con un transcontinetale Air Egypt a Los Angeles per i SAG Awards, i premi del sindacato americano dei lavoratori del cinema. Siccome da qui a febbraio ci aspettano anche i Bafta, i Grammy, gli Independent Spirit, i Razzie, i Lazzi, gli Estiquazzi ma soprattutto gli Oscar, mica mi posso giocare tutte le cartucce in anticipo.
Quindi vi propongo un’attentissima selezione di ciò che si è visto ieri sera sul tappeto rosso (dove per ‘attentissima’ leggi: le prime quattro foto a caso che m’hanno fatto rizzare il pelo). Da sinistra a destra: la bella Kaely Cuoco di “The Big Bang Theory” era arrivata col suo Romona Keveza bello normale ieri sera, ma da un pertugio deve essere saltata fuori Benedetta Parodi che l’ha messa a montare in un Kitchen Aid a spatole piatte ed il risultato è stato questa specie di Mont Blanc senza i marrons; un caso che secondo me dovrebbero studiare attentamente in America è la trasformazione di Nick Nolte da sex symbol anni ’80 a alcolizzato in vena di prostitute, poi ad attore in cerca di nuova credibilità e infine di nuovo a barbone che si presenta a uno show dopo aver raccattato lo smoking dal cassonetto di Mike Tyson; ieri, poi, ad Emily Blunt avevano detto che avrebbe dovuto fare da madrina al convegno leghista di Cesano Boscone in cui si sarebbe sancita definitivamente la pace fra Bossi e Maroni, per questo ha scelto un adeguato Oscar de la Renta dopo essersi imparata a memoria tutte le fascette del Pantone sul colore verde e aver ovviamente fatto ricadere la scelta sulla tonalità più improbabile; e, infine, dopo la serata di ieri è giunto il triste annuncio che gli stilisti di Badgley Mischka, dopo 23 anni di onorata carriera, lasceranno il mondo della moda: dopo aver fasciato Melissa McCarthy (ve la ricordate in “Una mamma per amica”?) in quella tunica blu formato famiglia hanno deciso che il loro contributo al mondo della moda poteva considerarsi esaurito (ieri sera vestivano anche questa, per dire: http://www.huffingtonpost.com/2012/01/29/sag-awards-2012-red-carpet_n_1240651.html#s647975&title=Amber_Riley_in ), e anche le loro vertebre cervicali.
Io ve lo dico, se queste sono le anticipazioni di ciò che accadrà agli Oscar, ne vedremo delle belle.


Posted by Paolo Armelli