I pubblicitari non hanno ancora deciso se dobbiamo essere degli yes men o dei no men. E noi nel mezzo.

Posted by Paolo Armelli